COVID-19 e Access denied - parte 1

Attacco hacker al sito www.autocomo.ch

PER riflettere su quanto sia saggio evitare di esporsi a pericoli inutili quando non conosciamo qualcosa di nuovo, in questo periodo di pandemia COVID-19, ho utilizzato molto il principio di Proverbi 22:3:

Accorto è chi ha visto la calamità e va a nascondersi, ma gli inesperti son passati oltre e devono subire la pena.

Mai avrei pensato che alla nostra piccola azienda sarebbe capitata un altro tipo di infezione, quella che apparentemente inizia giovedì 23 aprile al mio arrivo in ufficio.

Sono informato che sul sito internet appare una strana pagina, appunto “Access denied”.

Contatto il provider per capire se ci sono problemi sul server e si capisce che il CMS Drupal 7 non riesce a collegarsi al Databse MySQL. Mi dico: "Che strana cosa, ma recentemente non ho fatto cambiamenti che possano giustificare questo errore, ne sono certo!"

Dopo alcune verifiche, si capisce che il sito è stato ‘bucato’, attacco hacker riuscito! Il tutto era iniziato probabilmente verso la fine di dicembre 2019, gli effetti appaiono solo oggi.

Cominciano i guai. Quando inizio a realizzare, il problema appare come anni di lavoro andanti in fumo e alla mente salgono le parole di Ecclesiaste (Qoèlet) 1:2-3:

“La più grande vanità!” ha detto il congregatore, “la più grande vanità! Ogni cosa è vanità!”

Che profitto ha l’uomo in tutto il suo duro lavoro a cui lavora duramente sotto il sole?

Ma poi, grazie a una copia di salvataggio del provider arretrata di 2 settimane, il sito è nuovamente UP (o ripristinato). Ma i problemi sono solo iniziati. Da oggi cominceremo a perdere ore di sonno…

A distanza di un mese circa dall'inizio dei lavori, siamo ancora lontani dall'aver sistemato tutto, ecco perché sul sito appaiono cose che non hanno alcun senso. Mi farebbe piacere spiegare perché, grazie all’aiuto di servizi internet, forum, amici e del mio team, trovo nella mente l'incoraggiante pensiero di Proverbi 14:23:

23 Da ogni genere di fatica deriva un vantaggio,

ma le semplici parole portano alla miseria.

Lasciatemi spiegare cosa ho imparato. Continua...>